top of page
  • Immagine del redattoreomeobio

ASTENIA E STANCHEZZA LONG-COVID O POST VACCINAZIONE

ordinare KIT 21 a https://www.farmaciagoso.it/

QUEL SENSO DI FATICA, DI ASTENIA

Il termine astenia deriva dal greco “astenos”, ossia privo di forza. E’ quello stato di sensazione soggettiva di stanchezza generalmente dovuto a surmenage psico-fisico, sforzi prolungati, malattie infettive. Questa condizione è molto frequente e va differenziata da altre forme di astenia secondaria a malattie organiche. Quando questo stato non è transitorio ma perdura nel tempo è importante sottoporsi a visita medica con conseguente accertamento diagnostico. Una anemia da carenza di ferro, una malattia endocrina (sia l’ipo che l’ipertiroidismo, ma anche una insufficienza ipofisaria o delle ghiandole surrenali), addirittura una neoplasia o una leucemia insorgono così come per tante altre malattie, proprio con questo senso di stanchezza, di abulimia, di voglia di non fare niente, oppure di non essere in grado di compiere sforzi prolungati. In verità la causa più frequente di questi sintomi è la sindrome depressiva. Quando infatti diminuisce l’interesse per ciò che ci circonda ci si sente contemporaneamente stanchi e abulici. Questo stato si cura con CHININUM SULPHURICUM in dosi Q1 Q2 Q3 Q4 Una dose a settimana unito alla combinazione energetico stimolante !


Con queste doverose premesse veniamo ora al trattamento con rimedi naturali.

La fitoterapia, ossia la cura con piante medicinali, ci offre tutta una serie di possibilità terapeutiche. Soprattutto nei soggetti giovani con valori pressori normali si utilizzano: il Ginseng siberiano (Eleuterococcus sentiscosus), l’Alfa-alfa (Medicago sativa), il Ginseng cinese (Panax Ginseng) e la Paullina sorbilis (Guaranà). Il primo, il Ginseng, proviene dalla Russia ed ha un’azione tonica ed antistress, molto utile nell’astenia fisica e nella convalescenza. L’Alfa-alfa è una pianta nostrana molto ricca in elementi minerali (calcio, ferro, fosforo, rame, selenio, zinco, aminoacidi, vitamine A, C, D, E, K). Il Panax Ginseng proviene, invece, dalla Cina e dal sud-est asiatico. E’ la pianta più utilizzata in ogni stato di affaticamento compresa l’astenia sessuale (impotenza). Il nome “jin-sen” significa “simile all’uomo” per la forma delle sue radici che ricordano l’essere umano. Il Guaranà proviene dal Brasile ed è chiamato la “liana dell’Amazzonia” o “la pianta del cacciatore” in quanto è capace di sopprimere il senso di fatica. E’ anche lei utilizzata nell’astenia sessuale in quanto vanta un’azione afrodisiaca. E’ molto ricca di caffeina tanto che il suo potere stimolante è da due a cinque volte superiore al caffè stesso. Da qui l’effetto antifatica e nervino del prodotto. Un’ottima associazione energetico-stimolante ci viene offerta dalla combinazione del Guaranà con il Ginseng e la Pappa reale. Il Ginseng coreano è considerato il migliore. La Pappa reale è prodotta dalle api nutrici; costituisce il nutrimento esclusivo dell’ape regina. E’ molto ricco in vitamine del gruppo B, oltre alla vitamina A, C e D; né mancano gli oligoelementi (calcio, rame, ferro, fosforo, potassio, silicio, zolfo), l’inositolo e l’ormone della crescita. Nell’astenia da eccessivo sforzo fisico, specie negli atleti, o in tutte le condizioni da eccessiva sudorazione (estate torrida) o dopo perdita di liquidi organici (vomito, diarrea) occorre utilizzare prodotti a base di sali minerali, quali il potassio ed il magnesio: bastano pochi giorni di cura per ritrovare la forza e l’efficienza fisica.

Per quanto concerne i rimedi omeopatici va detto che in quest’ultima condizione descritta, ossia nell’astenia da perdita di sali minerali, China 5CH granuli (tre granuli,tre volte al giorno per una settimana) è senz’altro il più utile.

Negli altri casi occorre personalizzare la terapia, in quanto l’omeopatia è “la scienza della persona e non della malattia”. In linea generale va comunque detto che i rimedi a base di potassio (Kali Phosphoricum, Kali Carbonicum, etc.) sono i più impiegati. Occorre però trovare il giusto “simillimum”. Il rimedio più impiegato? Forse è Sepia. In questo caso l’astenia va di pari passo con la sindrome depressiva. Si tratta soprattutto di donne asteniche, magre, ipotese, con macchie nere sul viso e sul corpo. La Sepia è un rimedio usato spesso in menopausa, ma una sindrome depressiva reattiva può scatenare, grazie al processo psico-neuro-endocrino-immunologico (PNEI), gli stessi sintomi del rimedio anche in un soggetto giovane. Quello che conta è che ci sia una indifferenza a tutto ed a tutti, una sindrome da isolamento associata ai sintomi fisici sopra descritti


SCEGLIETE IL VOSTRO RIMEDIO ! RICONOSCERSI IN :


CHININUM SULPHURICUM = Essenza : Depressione, primo rimedio per stati depressivi (depressione fisica, sfinito manca di forza, debolezza neuro-muscolare)con Acufeni e mal di testa e mal di schiena


KALI CARBONICUM =Essenza: Depressione, rimedio per stati depressivi (depressione fisica, sfinito manca di forza, debolezza neuro-muscolare) ma con insonnia (sleeplessness), qualsiasi sintomatologia è accompagnata da insonnia: non dorme mai o ha sonno leggero che non ristora, con risveglio verso le 2 del mattino e non si riaddormenta. Stanchezza importante per il mancato riposo. Annoiano gli altri per il loro insistente doverismo: “devo fare questo, quest'altro,…ecc.”. A causa di questo atteggiamento del loro temperamento (tipico di tutti i Kali), trattengono pietre nei reni: se il sentimento è sottomesso al dovere non può esprimersi bene in relazione al sesso, il sentimento trattenuto crea una turba renale che fa produrre calcoli. Ipertensione, trattiene il sentimento, il sesso, i calcoli. Non ama essere toccato, paura di perdere il controllo, ansia per il futuro, ansia per la salute, grande paura di rimanere da solo. Timore che possa accadere qualcosa. Non adatta alla variazioni esterne e di lotta. Individuo disciplinato, legato al mestiere, al dovere, che non gioca. Persone conservatrici, leali, morali, ‘per bene’;Rigido, incapace di violare anche solo una regola banale;Avversione ai cambiamenti;Coscienzioso, di forti principi;Il senso del dovere;Affidabile;‘Gente di parola’, serio e responsabile;Vuole il controllo su tutti gli aspetti dell’esistenza, anche sulle emozioni;Preferisce la normale quotidianità alle sorprese inaspettate, anche quelle buone;Programma tutto con pianificazione metodica;Non si concede comportamenti scherzosi o artistici o anticonformisti;Più che egoista è pragmatico e concreto;Chiuso e riservato nella dignità più seria;Ottimista, non melanconico;Consegue i suoi obiettivi con perseveranza, organizzazione e duro lavoro;Capace, ‘costruttore della società’;Si programma con perfetta regia orari e impegni, mai diventando ‘drogato del lavoro’;Emana un’aura paternalista o maternalista;La famiglia è il fondamento, si impegna responsabilmente a sostenerla;La tensione di tenere tutto sotto controllo sviluppa molte paure;Nervoso, scatta per un nonnulla;

Altre componenti fondamentali :

  1. Desiderio di compagnia.

  2. Ama essere circondata da persone che la sostengono ma le tratta in modo oltraggioso, è sempre insoddisfatta delle persone da cui dipende, avversione ad essere toccata.

  3. Litigiosità, non riesce a stare calmo deve litigare non è mai contento dei suoi familiari. Litiga con la famiglia ed è impaziente con i figli.

oppure in

KALI PHOPHORICUM = Irritabile, agitato, irrequietezza arti superiori ed inferiori stanchezza mentale. Mal di testa occipitale che peggiora al mattino, con scosse minime, migliora camminando o mangiando mentre peggiora dopo affaticamento mentale.

Aggrava dopo il coito, dopo il minimo sforzo. Depresso psichico, malinconico, piange per un nonnulla. Crisi di asma dopo trauma psichico. Tensione ed indolenzimento dei polpacci con tendenza a crampi notturni.Indolenzimento di tutto il rachide, senso di spossatezza dopo il minimo sforzo.

Essenza : il loro senso del dovere ostacola la possibilità di frequentare amici. L’impegno in famiglia o nel lavoro impone ritmi così serrati che non hanno più tempo di dedicarsi agli amici;A volte si condannano da soli a questa situazione; oppure è il partner o l’azienda che impone loro tale carico;Allora soffrono di nostalgia e rimpiangono i tempi in cui potevano coltivare le amicizie;Altro tema: il dovere di studiare rendendo molto bene;Sono così bravi da esagerare, pretendendo troppo da loro stessi;A questo punto sviluppano disturbi tipo cefalea, gastralgie (bruciori e spasmi), dolori di crescita (nei giovani);Una buona istruzione significa possibilità di avere numerosi contatti e relazioni e di far vivere bene la famiglia;

Essenza di Rajan Sankaran:

Tema centrale di Kalium Phophoricum: non sono amato dalla famiglia (o clan) da cui dipendo per il sostentamento;

Situazione tipo quella della donna che si deve prendere cura dei figli e della casa da sola mentre il marito, da cui dipende per il mantenimento, è sempre via per lavoro o altri impegni;Il marito, quando servirebbe un aiuto, non c’è mai;Dunque diventa nervosa, ipersensibile anche alle sciocchezze, tesa, anche i minimi suoni la mettono in allarme, Ansia e apprensione per i figli, per la loro salute e per il loro futuro;Mente piena di pensieri, iperattiva fino all’insonnia (grande rimedio dell’insonnia);Poi crolla e diventa stanca, sfinita;Nello stato compensato sono soggetti cordiali, specialmente con gli estranei, allegri, espressivi, comprensivi e si preoccupano per gli altri;Possono essere indipendenti, pur essendo molto di aiuto alla loro famiglia e sempre pronti a collaborare;Uomo d’affari esausto;Debolezza della memoria.


SEPIA: Essenza : Sepia riesce a valutare tutto quello che ha intorno e dice che niente vale in questo mondo, non vale la pena, questa stasi probabilmente viene da una mancanza ormonale e questo la porta a cercare cosa succede al di fuori di questa vita, cerca una dimensione spirituale. Cerca i guru per imparare il distacco, quello che va bene per la persona Sepia, per avvilimento non hanno trovato nelle relazioni con l’altro sesso quello che si aspettavano, con la caduta ormonale cade tutto l’organismo, l’utero si prolassa, questa indifferenza diventa normalità con essa la stanchezza e l’apatia nel fare:

Tutte le funzioni fisiologiche tipo una mestruazione può diventare una leucorrea, sta col marito può avere all’inizio contati sessuali poi trova giustificazioni per evitarlo.

  • SPITEFUL = ti inchioda con le parole, ti ferisce con le parole, sa esattamente dove colpirti, conosce il tuo punto debole e lo usa per ferirti.

Non più innamorata vede i punti deboli del marito ed al momento giusto lo ferisce, proprio perché lei stessa non ha più sentimenti, non riesce a capire quanto male fa.

E’insito nella struttura del farmaco, dice delle cose poi se ne pente però non può fare a meno di dirle.Non c’è vita in lei quando entra in studio.


ESISTE POI LA VERA E PROPRIA


SINDROME DA STANCHEZZA CRONICA E OMEOPATIA

La sindrome da stanchezza cronica è chiamata anche sindrome da fatica cronica, CFS o encefalomielite mialgica che consiste nell’infiammazione di alcuni tessuti cerebrali e del midollo spinale. Si tratta di un disturbo dalla sintomatologia simile a quella influenzale, caratterizzato da una stanchezza persistente e debilitante a cui non giova il riposo. Chi ne soffre solitamente non è affetto da patologie particolari e presenta una una serie di sintomi eterogenei.

L’encefalomielite mialgica o stanchezza cronica colpisce più frequente le persone di età compresa tra i 40 e i 50 anni, specialmente di sesso femminile, mentre i bambini che ne sono affetti sono solitamente adolescenti tra i 13 e 15 anni. Le cause che scatenano la comparsa di questa sindrome sono tuttora sconosciute e non è ancora stata individuata una cura specifica, ma esistono diverse soluzioni per contrastarla o lenirla.

CAUSE DELLA STANCHEZZA CRONICA

Purtroppo, nonostante i numerosi studi condotti in merito alla stanchezza cronica i ricercatori non sono ancora riusciti ad individuare le cause principali riconducibile al manifestarsi di questa sindrome. Ciò nonostante, sono stare formulate alcune ipotesi che possono essere prese in considerazione per tracciare un quadro diagnostico. Ad esempio, le infezioni contratte a causa di virus come l’Epstein-Barr – responsabile della mononucleosi) – e l’Herpesvirus umano possono costituire terreno fertile per l’encefalomielite mialgica. Un altro fattore riconosciuto come correlato all’insorgere della sindrome da stanchezza cronica è il sistema immunitario in deficit, ovvero caratterizzato da un funzionamento inadeguato. Anche gli sbilanciamenti ormonali possono essere legati alla sindrome specialmente se presentano valori anomali nell’ambito dell’asse ipotalamo-ipofisi-surrene. Infine, sono da non sottovalutare anche i problemi di natura psicologica: stress e forti traumi emotivi possono essere determinanti a tal punto da incidere sull’economia dell’organismo.Infine, i fattori di rischio principali per la sindrome da stanchezza cronica sono riconducibili all’età compresa tra i 40 e i 50 anni, all’appartenenza al sesso femminile e alla tendenza a provare ansia e stress.


SINTOMI ELLA SINDROME DA STANCHEZZA CRONICA

Il principale sintomo della sindrome da stanchezza cronica è il senso di fatica persistente e prolungato a cui si affiancano una serie di disturbi secondari di carattere cronico simili a quelli dell’influenza come:

  • dolori muscolari e articolari immotivati;

  • mal di gola ricorrenti;

  • deficit di memoria e concentrazione;

  • linfonodi ingrossati;

  • emicrania;

  • sonno non ristoratore.

Il senso di fatica è irrimediabile. Chi soffre di stanchezza cronica non riesce a trovare conforto riposando anche a causa della sintomatologia dolorosa correlata che può portare ad un senso di frustrazione generale, innescando un circolo vizioso che porta a provare stati emotivi come la depressione, compromettente rispetto all’aggravamento della sindrome. Diagnosticare questo disturbo è particolarmente complicato. Infatti, tuttora non esiste un test diagnostico specifico per la sindrome da stanchezza cronica tant’è che i medici applicano il metodo della diagnosi differenziale e procedono per esclusione, ovvero scongiurando tramite analisi ed esami che la sintomatologia manifestata dal paziente sia spia di altre malattie che provocano un senso di fatica molto simile. Tra queste patologie, solitamente il medico considera:

  • i disturbi del sonno, come la sindrome delle apnee ostruttive del sonno, la sindrome delle gambe senza riposo o l’insonnia;

  • patologie croniche come anemia, diabete e ipotiroidismo;

  • malattie psicologiche e mentali come la depressione e ansia.

COME AIUTARE L’ORGANISMO IN CASO DI STANCHEZZA PSICO-FISICA Intervenire con la nutrizione per contrastare il senso di affaticamento dovuto dalla stanchezza cronica è un buon metodo per supportare l’organismo in modo non invasivo e naturale. Uno dei consigli più importanti da seguire è quello di distribuire correttamente l’apporto di tutti i nutrienti nell’arco della giornata evitando pasti troppo sbilanciati che appesantendo l’apparato gastrointestinale, rallentano i processi digestivi portando ad aumentare il senso di stanchezza. Meglio preferire alimenti non troppo pesanti e poco elaborati, ricchi di sostanze “energizzanti” e alleati del sistema immunitario come il magnesio, il potassio e il ferro. Ecco perché mangiare tanta frutta e verdura di stagione, prediligere cereali integrali ricchi di triptofano, un aminoacido precursore della melatonina, e assumere vitamine del gruppo B, omega 3, acido folico, minerali e fibre grazie alla frutta secca, ai semi oleosi e ai germogli è fondamentale per raggiungere l’apporto di tutti gli elementi di cui il nostro organismo necessita per rimanere in salute.Altri accorgimenti utili possono essere: fare attività fisica senza esagerare e tenendo traccia delle proprie sensazioni fisiche in modo da sottoporre al medico una descrizione ampia e dettagliata della sintomatologia. Infine, è bene evitare di fare pisolini lunghi durante il giorno in modo da non compromettere il ritmo sonno veglia.


STANCHEZZA E OMEOPATIA

L’Omeopatia ha a sua disposizione diversi di rimedi utili per lenire i sintomi della stanchezza cronica fra i quali :

  • China: utilizzato per la cura di disturbi come sindrome da affaticamento cronico, mal di testa e astenia da affaticamento;

  • Sepia: consigliato contro problematiche legate agli sbalzi ormonali all’ansia, alla depressione e all’emicrania;

  • Nux vomica: considerato un regolatore generale del sistema nervoso, agisce sul sonno, ed è molto utilizzato per contrastare lo stress;

  • Ignatia: in Omeopatia è il medicinale antistress per eccellenza ed è spesso utilizzato contro insonnia, mal di testa e cefalea o emicrania.

  • Tutti questi rimedi potranno essere assunti solamente dietro indicazione del proprio medico omeopata di fiducia, in grado di individuare, caso per caso, il trattamento specifico più adatto per la stanchezza cronica.

Kit021 per Astenia e stanchezza post Covid 19 o da Vaccinazione Pfeizer o Moderna


CONTIENE :

RIMEDIO FONDO

China 5CH

3 granuli 3 volte al giorno per la prima settimana

Successivamente

Chininum sulfuricum

1°) settimana dose unica Q1

2°) settimana dose unica Q2

3°) settimana dose unica Q3

4°) settimana dose unica Q4

assumere la dose del rimedio sublinguale a digiuno

Gocce

Scegliere rimedio fra

Kali carbonicum

Kali phosphoricum

Sepia

30K un flacone da 50 ml

Assumere 15 gtt due volte al giorno lontano dai pasti in poca acqua


Capsule

Eleuterococco

Ginseng

Alfa alfa

Guaranà

Aa 60 cps

Una capsula mattina ed una primo pomeriggio


Importo del Kit compreso spedizione € 89,00 ordinare a https://www.farmaciagoso.it/

893 visualizzazioni1 commento

1 Comment


Sienna Maraboli
Sienna Maraboli
Mar 06, 2022

GRAZIE Dr.Igbinovia PER PORTARE ANCORA FELICITÀ ALLA MIA FAMIGLIA

Ciao, sono Siena Maraboli e vengo da Milano. Dopo tre anni di matrimonio con mio marito ha chiesto il divorzio, ha distrutto l'amore che condividevamo e non mi ha lasciato niente. Ho fatto di tutto per riaverlo, ma è stato tutto inutile, volevo che tornasse perché lo amavo. così ho spiegato il mio problema alla mia amica e lei ha suggerito di rivolgermi a un maestro che l'ha aiutata a lanciare un incantesimo di gravidanza e ha riportato suo marito. Non ho avuto altra scelta che provare, quindi ho contattato il Dr.Igbinovia su WhatsApp +12162022709 e mi ha assicurato che sarebbe andato tutto bene. Mi ha detto tutto quello di cui…

Like
Ancora 1
bottom of page